Acne da stress: come liberarsene?

Acne da stress come liberarsene
A nessuno piace vedere sul proprio viso dei brufoli, piccoli o grandi che siano, ma alcuni sembrano tornare sempre sotto determinate circorstanze. Potrebbe essere
acne da stress; scoprine le caratteristiche e potrai avere una chance per liberartene per sempre!

Una mattina ti svegli ed eccoli lì, quei comedoni antiestetici che proprio non ti vanno giù. Non ti preoccupare, capita a tutte di avere dei periodi dove gli ormoni fanno
questo tipo di scherzo… l’importante è saper combattere! Come? Leggendo il nostro articolo sull’acne e lo stress e ripassando gli step basilari per una beauty routine
efficace.

Cos’è lo stress e come evolve

La nostra pelle è il biglietto da visita che mostra al mondo come ci sentiamo, fisicamente e psicologicamente. Se in passato hai sofferto di acne o ne soffri tutt’ora, sai
di cosa parliamo: avere un parte di viso coperta da punti neri, eczemi e psoriasi è qualcosa di veramente stressante.

In questo articolo vogliamo porre l’accento sul legame esistente tra situazioni psicofisiche pressanti (lavorative o casalinge) e la comparsa dei brufoli sul viso.
Vedremo inoltre alcune tecniche per ridurre lo stress in maniera naturale.

Prima di entrare in merito all’argomento, capiamo di che cosa si parla quando si è soggetti a momenti di grande carico emotivo.

Partiamo dal presupposto che ognuno di noi è diverso dall’altro e gestisce le situazioni in maniera differente; pertanto è corretto definire lo stress come uno stato
emozionale altamente personale.

Esistono due tipi di stress, uno ‘buono’ (eustress) e uno ‘cattivo’ (distress): nel primo il corpo riceve una scarica di adrenalina, un ormone che fa alzare la pressione del
sangue e fa in modo che l’organismo si allarmi. Vediamolo come un retaggio dei nostri antenati che di fronte a situazioni di pericolo, potevano garantirsi la
sopravvivenza fuggendo o combattendo. Questo tipo di stress è essenziale per tenerci in salute e felici.

Nel secondo caso, la situazione pressante ha origini psicologiche, come la l’angoscia per la propria vita privata, la frustrazione sul lavoro e le preoccupazioni per i
rapporti sociali. In questo contesto la pressione non fa altro che aumentare, perchè le aspettative della società sono irrealizzabili dal soggetto; non a caso la
percentuale di casi di esaurimento è in crescita negli ultimi anni.

Lo stress nocivo può avere delle ripercussioni anche a livello fisico, sul metabolismo e sul sonno. Anche sulla pelle, attraverso la comparsa di acne anche in soggetti
adulti che non avevano mai sofferto di questo disturbo in precedenza.

Perchè lo stress fa comparire i brufoli

Per molte persone il nesso tra stress e brufoli non è così immediato: la pelle ha bisogno di tempo per elaborare il nostro stato interiore, e di conseguenza possono
passare alcuni giorni dal momento stressante all’esacerbarsi del tipico rossore annesso alle impurità dermatologiche.

Questo lasso di tempo a volte anche prolungato, ha fatto sì che per molto tempo si pensasse al cibo come l’unico copevole per l’insorgenza dei brufoli. La scienza ha
però ribaltato questo concetto ed ha attribuito agli ormoni e allo stress emotivo i principali fattori scatenanti l’acne in età adulta.

Le imperfezioni si sviluppano quindi a causa di alcuni ormoni (ad esempio cortisolo) che vengono prodotti quando il nostro organismo è sottoposto a forte stress.
Vengono anche sviluppate delle proteine nervose come l’insulina e delle proteine che scatenano le infiammazioni. L’insieme di tutti questi processi interni fa sì che le
ghiandole sebacee vengano alterate nel loro equilibrio e che pertanto aggravino l’acne.

Sul tema si sono fatte tante ricerche e la maggior parte ha evidenziato come i soggetti stessi abbiano attribuito al forte stress un peggioramento della loro condizione
dermatologica (si stima addirittura una percentuale che varia dal 50% all’80%). Ti basti pensare a come ti comporti quando ti spunta un nuovo comedone: tenti di
schiacciarlo o comunque resisti alla tentazione di farlo. Se ti trovi in un momento particolarmente stressante della tua vita, può anche succedere di toccare
inavvertitamente l’impurità, diffondendo così sia i batteri che l’infiammazione, e trasformando la tua acne lieve in grave (acne escoriata).

Una volta che le impurità sono state scatenate, e se lo stress perdura nel tempo, esso può persino rallentare la guarigione delle cicatrici.

Insomma, una condizione non di certo piacevole, che mina l’autostima e il rapporto con gli altri.
Vediamo ora quali sono i tratti distintivi dell’acne da stress e come trattarlo.

L’acne da stress è una condizione dermatologica momentanea e molto diffusa, che può colpire a ogni età.
Può manifestarsi sia sul viso che sul corpo e se trattata con i giusti accorgimenti, è possibile risolverla in poco tempo. Se il problema invece persiste, ricordati che è
sempre buona pratica richiedere un confronto con il dermatologo.

Questo tipo di infiammazione si presenta sulla cute sotto forma di punti neri in abbondanza, comedoni bianchi e brufoli. Tra i giovani l’acne è un disturbo abbastanzo
diffuso e accettato, ma nell’adulto è motivo di insicurezza. Per fortuna, è una condizione totalmente risolvibile, se presa in tempo.

Quali caratteristiche hanno i brufoli da stress?

possono comparire inaspettatamente, perfino in poche ore, e in soggetti che non hanno una pelle mista e grassa;
non hanno età e non vi è differenza tra uomini e donne;
sul viso si collocano prettamente al centro della fronte, sotto gli zigomi e anche sul mento;
sono più piccoli rispetto ai classici foruncoli, ma l’infiammazione è più estesa e quindi il numero è maggiore.

Dopo averne riconosciuto la presenza sulla propria pelle, si può passare a capire come trattarla nel modo più efficace, per liberarsene una volta per tutte!

Controlla le tue tensioni

Per eliminare l’acne da stress ci sono dei rimedi, anche naturali, che non implicano l’assunzione di farmaci.
Per prima cosa però, è bene partire dalla causa scatenante che ha portato all’esterno l’eccesso di sebo, ovvero l’origine della situazione pressante. Una volta
individuata, sai come agire!
Tenere sotto controllo il livello di stress è già un ottimo passo per migliorare il benessere della nostra persona e della nostra cute.

Ecco alcuni tip che puoi seguire per mantenere alto il tuo umore e controllare la tensione interna:

Esegui alcune semplici tecniche di rilassamento; a seconda della persona questo vorrà dire meditazione, training autogeno, yoga o trattamenti di benessere. Tutte
queste tecniche possono aiutarti a rilassarti, a sviluppare un’attitudine mentale positiva e a migliorare la tua autostima.

Dedica del tempo allo sport; fai esercizio fisico! È comprovato che lo sport rilascia nel nostro organismo le endorfine, gli ormoni del buon umore. Grazie a loro ti
sentirai più calma e riuscirai a rilassarti. Non devi sforzarti eccessivamente, possono bastare anche alcuni esercizi mirati di total body da eseguire a casa.
Migliora la tua alimentazione; integra la tua dieta con tanta verdura e frutta fresca. I preziosi nutrienti contenuti al loro interno ti permetteranno di affrontare le sfide
quotidiane nel migliore dei modi. Aumenta l’assunzione di liquidi, ma limita al massimo gli alcolici che scatenano la produzione di insulina e portano a far scoppiare lo
stress sul tuo viso.

5 rimedi fai da te per combattere l’acne da stress

Ti proponiamo alcuni trattamenti che non solo ti aiuteranno a combattere la battaglia contro l’acne, ma limiteranno l’insorgere del problema (sì, perchè purtroppo
questo fenomeno ha un carattere recidivo…). Se anche con questi accorgimenti poco o nulla cambia, rivolgiti a uno specialista che ti saprà indicare la giusta direzione
da prendere.

Queste sono 5 rimedi da adottare fin da subito nella tua skincare, finalizzate a far scomparire quei brutti comedoni dalla faccia:

detergi bene la pelle del viso; deve diventare una routine quotidiana. La parola chiave è delicatezza, perchè non devi assolutamente andare ad infiammare la cute.
Prediligi prodotti con ingredienti poco aggressivi; usa acqua micellare, latte detergente e maschere viso. Fai la tua scelta a seconda del tuo tipo di pelle. Dopo la
detersione abbi cura di effettuare uno scrub almeno una volta a settimana;
non schiacciare mai i punti neri e non stuzzicare i foruncoli. In caso di alte temperature, proteggili con una crema solare;
bevi tisane rilassanti alla melissa, passiflora o biancospino. In erboristeria esistono degli appositi estratti secchi anti stress contenenti queste piante;
aiutati con la floriterapia che da’ dei buoni risultati quando l’origine dell’ansia è di carattere psico-emotivo. Ad esempio puoi provare ad assumere i famosi Fiori di
Bach, perfetti per farti sentire più calma e in salute, aggiungendone qualche goccia alla tua crema viso. I più indicati per cute impura sono Walnut, Clematis e Crab
Apple;
utilizza aloe vera in gel, per attenuare il rossore e l’eventuale prurito causato dall’acne da stress. Se ne vedranno gli effetti già dopo le primissime applicazioni.
L’aloe è una pianta antinfiammatoria, astringente e cicatrizzante e pertanto perfetta per eliminare questo inestetismo.

Acne da stress: come liberarsene?ultima modifica: 2021-03-22T16:35:19+01:00da gioluz
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment