Rinite allergica, i nostri consigli

allergy-1738191_640

Le persone che soffrono di raffreddore da fieno accolgono la primavera con sentimenti contrastanti. Informazioni attendibili e alcuni trucchetti aiutano a vivere con serenità il risveglio della primavera, nonostante le allergie ai pollini.

Il concetto generico di «raffreddore da fieno» definisce una reazione allergica ai pollini. Questi minuscoli e leggerissimi granellini possono essere trasportati dal vento a un’altitudine di 1500 m e per oltre 300 chilometri. Nella stagione dei pollini, respiriamo circa 8000 pollini di fiori al giorno. Nelle persone affette da pollinosi, ne bastano pochissimi per scatenare una sgradevolissima reazione.

In Svizzera una persona su 5 circa è allergica ai pollini, e solitamente la predisposizione a una pollinosi è ereditaria. L’allergia si manifesta quando l’organismo reagisce a una sostanza di per sé innocua: i pollini. Le piante allergeniche più frequenti sono il nocciolo, l’ontano, la betulla e le graminacee.

Visto che i pollini vengono trasportati per via aerea, i primi organi interessati sono gli occhi e il naso. Ed è proprio qui che si manifestano le prime reazioni «di difesa»: le mucose si gonfiano, il naso gocciola, gli occhi prudono e si arrossano. A questo punto, gli allergici hanno afferrato il concetto: è iniziata la stagione dei «loro» pollini!

Vi sveliamo i 10 consigli per assistere con gioia, malgrado i pollini, al risveglio della natura!

Rilassarsi anziché starnutire! Quando i «vostri» pollini sono in volo, vi consigliamo di rimanere tranquilli a casa vostra o da amici. Uscite a passeggiare quando piove o subito dopo la pioggia.

Porte e fi nestre chiuse! Un consiglio valido in casa – in particola re di notte – e in auto! In auto spegnete anche la ventilazione.

Arieggiare quando i pollini sono spariti Aprite le fi nestre di casa nelle ore in cui l’attività pollinica è minore: in città il mattino tra le 6.00 e le 8.00, in campagna la sera dopo le 19.00.

Ben protetti dietro agli occhiali All’aperto, proteggete i vostri occhi dai pollini presenti nell’aria con un paio di occhiali da sole.

Doccia serale consigliata! I pollini si attaccano alla pelle e ai capelli, quindi alla sera fatevi una doccia e lavatevi o risciacquate i capelli. Non pettinateli prima!

Buono a sapersi Non appendete i vestiti indossati durante il giorno in camera da letto. E non stendete i vestiti e la biancheria da letto all’aperto.

Utilizzate un aspirapolvere con un fi ltro antipolvere. Se possibile evitate di passare l’aspirapolvere se siete allergici ai pollini.

Rimedio immediato in caso di naso congestionato Concedetevi un paio d’ore di tregua grazie a uno spray nasale ad azione rapida. Chiedete consiglio alla vostra farmacia Amavita.

Quando si registrano le maggiori concentrazioni? Le pagine Internet www.meteosvizzera.ch e www.aha.ch vi informano sulla situa zione dei pollini nella vostra regione.

La mia ricetta per occhi e naso Sciacquatevi il naso con uno spray nasale a base di acqua di mare e date sollievo ai vostri occhi con alcune gocce di lacrime artifi ciali.

Rinite allergica, i nostri consigliultima modifica: 2021-03-25T16:24:33+01:00da gioluz
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment