Insonnia: quali sono le cause più comuni che portano a soffrire di disturbi del sonno?

Insonnia

L’insonnia è un disturbo diffuso a tutte le età ed è sintomo solitamente di patologie mediche, cattive abitudini o malesseri psicologici: sotto queste tre macro categorie sono ascrivibili numerosi motivi per cui, molto spesso, ci capita di non addormentarsi se non dopo molto tempo, svegliarsi di notte o avere un sonno irregolare. I disturbi del sonno influenzano l’umore e ci impediscono di trarre il meglio dalle ore adibite al riposo notturno: ci sentiamo stanchi, debilitati, e non riusciamo ad affrontare la giornata con le energie giuste.

Quali sono le cause più comuni dell’insonnia e come fare per dormire bene? Leggi l’articolo e scopri come ritrovare il buon sonno notturno, anche grazie ad Ansioten.

L’insonnia e l’importanza del dormire bene

Un riposo turbato influisce negativamente su tre principali caratteristiche del sonno:

Durata: per consentire alla persona di essere energica e vigile il giorno seguente;
Continuità: i periodi di sonno dovrebbero essere fluidi e senza frammentazione;
Profondità: il sonno dovrebbe essere abbastanza profondo da essere ricostituente.

Le persone insonni fanno fatica ad addormentarsi, hanno frequenti risvegli notturni o si svegliano molto prima di quanto dovrebbero la mattina.

La carenza di sonno, tuttavia, modifica per esempio la secrezione degli ormoni, come l’insulina: chi dorme meno di 6-7 ore per notte rischierebbe  di sviluppare maggiormente il diabete. Inoltre, in chi soffre di insonnia, il rilascio di cortisolo, l’ormone dello stress, si protrae e aumenta il rischio di ipertensione.

Al contrario durante la notte, grazie a un riposo regolare, i livelli della pressione arteriosa si abbassano per consentire all’apparato circolatorio di riposarsi.

Insonnia

Disturbi del sonno cause: quali le più frequenti?

È importante cercare di capire cosa può causare le difficoltà a dormire bene e a sufficienza: fattori fisici, psicologici o ambientali, come una stanza da letto troppo calda o rumorosa.

Le cause dell’insonnia possono essere diverse, divisibili in tre categorie:

cause di natura medica: come riniti allergiche, disturbi gastrointestinali, ipertiroidismo, asma, o patologie neurologiche come la sindrome delle gambe senza riposo, o apnee ostruttive, che causano calo dei livelli di ossigeno, e portano a brevi e ripetuti risvegli durante la notte;
stress intenso: dovuto a esperienze destabilizzanti nella vita quotidiana;
abitudini e alimentazioni scorrette: una dieta sbagliata, praticare prima di coricarsi attività stimolanti per il cervello (come l’uso di computer e dispositivi tecnologici), l’abitudine di dormire durante il giorno o assumere alcuni farmaci, interferiscono con la regolarità del ritmo sonno-veglia;
condizione psicologica: è dimostrato che malesseri come ansia prolungata e depressione influenzino il sonno, causando anche frequenti risvegli notturni e generici disturbi del sonno.

Insonnia rimedi: come dormire meglio

Per migliorare la qualità del sonno esistono molti rimedi e molte accortezze da poter adottare nelle abitudini di tutti i giorni:

Regola i ritmi circadiani stabilendo precisi orari di sonno e di veglia, evitando i lunghi riposi pomeridiani;
Non assumere dosi eccessive di alcol, caffeina, zuccheri o cibi pesanti o piccanti almeno nelle 4 ore prima di andare a letto;
Non fumare e fare esercizio regolare, ma non prima di andare a dormire;
Blocca tutti i rumori che ti potrebbero distrarre ed elimina quanta più luce possibile;
Riserva il letto solo per dormire; non utilizzare il letto per lavorare o per attività ricreative.

Per prevenire l’insonnia e alleviare i disturbi del sonno in maniera naturali puoi affidarti ad integratori, che aiutano alla distensione mentale e al rilassamento grazie a componenti come Melatonina, Valeriana e L-Theanina da The verde che esercitano un effetto distensivo, calmano i sintomi dell’ansia, del malumore e hanno effetti benefici anche sul sonno notturno.

Insonnia: quali sono le cause più comuni che portano a soffrire di disturbi del sonno?ultima modifica: 2021-05-04T14:14:44+02:00da gioluz
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment