Le tre migliori vitamine per la memoria

smoothies-2253423_640

Numerose ricerche e studi hanno dimostrato che esistono vitamine per la memoria che possono migliorare la funzione cerebrale e proteggere il cervello dal declino mentale, soprattutto in periodi di forte stress o carenze alimentari, dannose per il corpo: tutte le vitamine sono importanti, ma alcune in particolare aiutano la mente a mantenersi attiva e a ricordare meglio, oltre ad avere effetti benefici anche sull’umore

Vuoi sapere quali vitamine possono aiutarti a migliorare la memoria? Continua a leggere l’articolo!

1. Vitamina C: benefici e dove trovarla

La vitamina C è una delle vitamine per la mente più popolari per diverse buone ragioni, seppure i benefici sulla capacità cognitiva siano spesso molto trascurati. Nello specifico, la vitamina C contribuisce alla produzione di neurotrasmettitori, le sostanze chimiche che permettono ai neuroni del cervello di comunicare tra loro: ci consentono di concentrarci, di ricordare informazioni e regolano anche il nostro umore.

Inoltre la Vitamina C aiuta anche alla produzione di serotonina, dopamina e norepinefrina, tre neurotrasmettitori responsabili del buon umore.

La vitamina C è una delle vitamine antiossidanti più potenti e protegge il cervello dai danni dei radicali liberi.

Quando pensiamo agli alimenti per la memoria ricchi di vitamina C, di solito pensiamo agli agrumi. Ma ci sono molte altre ottime fonti di vitamina C, sia di frutta (kiwi, mango, ananas, fragole, lamponi, anguria) che di verdura (broccoli, cavolini di Bruxelles, peperoni, zucca invernale).

2. Vitamina D per lo sviluppo cognitivo

Il nome della vitamina D può trarre in inganno: non è tecnicamente una vitamina, è un pre-ormone che non otteniamo dal cibo che ingeriamo nel nostro organismo. Essa è infatti prodotta e sintetizzata dal nostro corpo, soprattutto quando la pelle è esposta alla luce del Sole. Per questo motivo per ottenerla è consigliabile innanzitutto passare molto tempo all’aria aperta.

La vitamina D è generalmente indicata per le donne in gravidanza perché promuove lo sviluppo del cervello del bambino. Essendo indicata in tutte le fasi della vita, è consigliabile che il bambino continui a riceverla anche nella fase dello sviluppo a sufficienza, anche tramite l’integrazione. Infine, previene il declino cognitivo, la demenza e l’Alzheimer.
3. Vitamina B memoria: un’ alleata per la mente e l’umore

Il termine vitamina B comprende in realtà un insieme di 8 vitamine: tiamina (B1), riboflavina (B2), niacina (B3), acido pantotenico (B5), piridossina (B6), biotina, acido folico e cobalamina (B12). Queste vitamine sono chiamare anche “vitamine della felicità” o “vitamine anti-stress”, perché anche loro, come la vitamina C, partecipano alla produzione dei neurotrasmettitori, aumentano i livelli di energia e aiutano ad affrontare meglio periodi di forte stress e ansia.

Per quanto riguarda le vitamine B6, B12 e acido folico (B9), sono particolarmente importanti per la buona salute del cervello. Gli studi hanno dimostrato che queste tre vitamine lavorano sinergicamente per aiutare a prevenire il declino mentale, la demenza e il morbo di Alzheimer. Uno studio dell’Università di Oxford ha dimostrato che l’assunzione di B6, B12 e acido folico insieme riduce l’atrofia del cervello, migliora le funzioni cerebrali e riduce significativamente il restringimento del cervello nella parte del cervello più colpita dal morbo di Alzheimer.
Le migliori fonti alimentari per queste 3 vitamine essenziali

Vediamo le migliori fonti alimentari per queste 3 vitamine essenziali per la salute del cervello:

Vitamina B9: verdure e limone.
Vitamina B6: avocado, banana, verdure, manzo, maiale, mandorle e cereali.
Vitamina B12: carne, pesce, uova e latte.

Le tre migliori vitamine per la memoriaultima modifica: 2021-05-04T14:30:33+02:00da gioluz
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment