Scopri i segreti per unghie belle e alla moda

fingers-376812_640

Alimentazione, massaggi con oli e creme, prodotti specifici per difenderle dai raggi Uv. Ecco tutte le cure utili. Le italiane sono donne piene di smalto: secondo Cosmetica Italia, Associazione nazionale imprese cosmetiche, nell’ultimo anno questo prodotto cult ha registrato un volume di vendite pari a 84,8 milioni di euro.

Ma non c’è polish che tenga “in bellezza” se l’unghia non è forte e sana. L’esortazione, dunque, è di non startene con le mani in mano e di prenderti cura delle tue unghie a 360 gradi.

Verifica il loro (e il tuo) stato di salute

«Con l’invecchiamento la cheratina s’ispessisce, formando fessure e avallamenti, e l’unghia tende a perdere il bel colore rosato, che indica un’intensa e corretta vascolarizzazione, virando verso l’antiestetico giallo», osserva il dermatologo ed esperto di medicine naturali Carlo Di Stanislao, Università dell’Aquila.

Dalle tue unghie puoi trarre anche interessanti indizi. «Carenze di vitamina A e di calcio possono renderle più fragili, mentre piccole chiazze bianche asimmetriche, o il sollevamento di uno solo dei margini della lamina ungheale, fanno sospettare un’onicomicosi.

Le cosiddette pipite (pellicole cutanee ai bordi delle unghie che si sollevano) possono segnalare carenze di proteine, di acido folico e vitamina C, da correggere con la dieta». Osservazioni che ti devono portare a parlarne subito con il tuo medico. Per mantenere le unghie in salute, poi, segui una routine su più fronti.

Mettile a dieta

Per avere unghie sane e belle devi assimilare calcio, zinco e silicio, che formano la cheratina, e aminoacidi glicina e cisteina, precursori della cheratinizzazione. «Per un apporto ottimale di queste sostanze, mangia 3 porzioni al giorno di latte e/o yogurt e 3 settimanali di pesce e formaggi, fonte inoltre di vitamina B2.

Importanti anche la vitamina A delle uova e il betacarotene da radicchi, carote, zucca e altri vegetali gialli», consiglia Carlo Di Stanislao. Nei periodi di marcata debolezza, puoi assumere integratori per unghie e capelli, a base, per esempio, di vitamine C, E e del gruppo B, di zinco e selenio, di aminoacidi e di olio di semi di ribes nero (cicli di 2-3 mesi).

Non tralasciare poi l’idratazione dall’interno. Bevi abbondante acqua (2,5-3 litri al giorno), alternando a quella minerale (residuo fisso tra i 500 e i 1500 mg per litro), che assicura un buon apporto di minerali indispensabili anche per le unghie, un’oligominerale (con residuo fisso tra 50 e 500 mg di sali per litro), indicata per l’azione diuretica.

E aggiungi dei succhi di frutta che forniscono molta biotina, come quello preparato frullando, insieme a 150 ml di acqua, una banana matura con 6-8 fragole e 5 noci.

Disintossicale

Proprio come la pelle del viso, le unghie vanno ciclicamente detossinate. «L’ideale sarebbe evitare di applicare lo smalto per una ventina di giorni, ma le unghie meno danneggiate possono ossigenarsi già in 3-4 giorni», dice Di Stanislao.

Nel frattempo puoi stendere un prodotto fortificante specifico, oppure imbibire un dischetto di cotone con della tintura madre di equiseto, pianta ricca di silicio pro-cheratina, e massaggiarlo delicatamente per qualche minuto, tutti i giorni.

«Per irrobustire le unghie, aggiungi una tisana preparata con 5 g di equiseto, 5 di solidago e 5 di liquirizia, in infusione per 15 minuti in una tazza di acqua, da bere una volta al giorno, lontano dai pasti, per un mese», suggerisce il dottor Carlo Di Stanislao.

Elimina il giallo

Per mantenere o riconquistare unghie rosate, lucide e brillanti, eliminando anche lievi ingiallimenti, 2-3 volte alla settimana massaggia sulla superficie uno scrub delicato, anche lo stesso che usi sul viso. «In alternativa va bene una crema con AHA (alfaidrossiacidi), che idrata, leviga e limita la crescita delle pellicine», consiglia il dermatologo.

Idratale regolarmente

Bere l’acqua è consigliabile, ma i lavaggi frequenti, così come i bagni in mare e piscina, aggrediscono la cheratina delle unghie, rendendole più molli e fragili: dopo ogni contatto, soprattutto se prolungato, con l’acqua, aspetta almeno un paio d’ore prima di stendere lo smalto.

Se le tue unghie sono già fragili, prima delle vacanze, in ambulatorio medico o nelle nail Spa puoi fare un trattamento specifico per idratarle in profondità, rinforzarle e per levigare eventuali irregolarità.

«Si applica un gel o una crema con acido ialuronico ad alta concentrazione (dal 5 al 10%), da tenere in posa per un paio d’ore con un’apposita protezione occlusiva. Con 3-4 sedute, una alla settimana, le unghie ritrovano maggior forza e sostanza e un colorito più uniforme e roseo», spiega il dermatologo.

A casa, puoi applicare sulle unghie e sulle cuticole una goccia di acido ialuronico in siero, massaggiando con cura.

Segui una beauty routine

Le unghie (sia delle mani, sia dei piedi) amano le cure multitasking: mattino e sera massaggiale con una crema nutriente ricca di fosfolipidi e ceramidi, oppure a base di urea e olio vegetali, per esempio di jojoba, di argan o di mandorle dolci.

La sera, applica lo stesso prodotto in una quantità molto più spessa e lascia agire tutta la notte, alla stregua di una maschera (per i piedi, indossa un paio di calzini di cotone).

Una volta alla settimana, esfolia le pellicine: va bene un prodotto agli AHA (alfaidrossiacidi), per esempio della mela, o con microsferule di jojoba, e subito dopo applica una crema con vitamine A, E ed F, oppure un olio di rosa mosqueta o di calendula, che idratano e sono dei cicatrizzanti naturali.

Infine, ricorda che anche le unghie devono essere difese dai raggi Uv, magari con uno smalto specifico. Per la cura quotidiana segui le regole dell’esperta Monica Mistura, Art Director e responsabile formazione Ladybird House.

«Non tagliare le unghie ma limale con una gritt di 180, molto sottile, limando sempre nella stessa direzione, non alternando da destra a sinistra e viceversa, per evitare che si sfaldino». Prima del colore, se la superficie è irregolare stendi una base levigante oppure, se le unghie sono fragili, un prodotto ristrutturante.

Attenta a tips e smalti permanenti

Per mani seducenti e alla moda puoi osare le tips oppure gli smalti adesivi. Prima di applicarli però, assicurati di non soffrire di micosi o di altri problemi, che potrebbero peggiorare per effetto dell’occlusione.

E usali molto saltuariamente, tenendoli non più di uno-due giorni di seguito: le colle, infatti, possono danneggiare l’unghia. Anche gli smalti semipermanenti non vanno tenuti per più di 2-3 giorni di seguito.

«Possono contenere colle e altre sostanze, come ftalati elasticizzanti e resine, che tendono a rendere l’unghia più fragile», avverte il dermatologo Carlo Di Stanislao.

Scopri i segreti per unghie belle e alla modaultima modifica: 2021-09-18T11:00:02+02:00da gioluz
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment