Pelle: Rimedi contro i segni del tempo

Rimedi contro i segni del tempo

Per combattere l’invecchiamento della pelle si può agire su più fronti con rimedi più o meno invasivi. Si va dalle creme antirughe a filler di ogni tipo, dal lifting ai peeling profondi con acidi o il laser.

Rispetto alle classiche creme idratanti, quelle antirughe contengono ingredienti particolarmente attivi per contrastare i processi ossidativi tra cui, per esempio, l’acido retinoico (un derivato della vitamina A), la vitamina E, il coenzima Q10 e l’acido ialuronico.

Sebbene d’aiuto, le creme antietà possono fare bene poco in presenza si rughe cutanee ben delimitate, come per esempio le antiestetiche “rughe della marionetta”, ovvero le pieghe tra il naso e gli angoli della bocca e tra gli angoli della bocca e il mento. In questi casi scendono in campo i filler (riempitivi), costituiti da materiali di origine diversa e iniettati con aghi sottilissimi nel derma superficiale o profondo nell’area da trattare.

I filler più utilizzati sono quelli riassorbibili, come quelli a base di acido ialuronico. Questa sostanza è presente naturalmente nella matrice extracellulare del derma dove svolge funzioni di sostegno in quanto, legandosi ad altre sostanze, forma complessi macromolecolari che conferiscono compattezza alla cute e idratazione.

Pelle: Rimedi contro i segni del tempoultima modifica: 2021-09-22T07:00:27+02:00da gioluz
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment